OMC 2019 – Più sicurezza ed efficienza simulando la realtà – Intervista a Matteo Buzzoni di Drillmec

SHARE

Si è tenuta a Ravenna l’edizione 2019 di “Offshore Medieterranean Conference”, l’importante appuntamento biennale dedicato al mondo delle estrazioni offshore del bacino mediterraneo in cui si incontrano tutti i maggiori esponenti del mondo Offshore internazionale. All’evento hanno partecipato oltre 650 espositori da 30 diversi paesi del mondo e fra le tante innovazioni proposte spicca quella di Drillmec, gruppo leader internazionale produzione di impianti di perforazione e workover per applicazioni onshore e offshore, con una nuova tecnologia che consentirà di trasformare  l’accesso, l’identificazione, l’autenticazione e il controllo degli impianti  attraverso la sola voce dell’operatore e l’intelligenza artificiale, incidendo notevolmente sulla sicurezza, l’efficienza e prestazioni di queste immense e sofisticate macchine impiegate in questo settore.
Nell’intervista l’Ing. Matteo Buzzoni ci spiega di cosa si tratta.

SHARE